# 906 - FONDI SPECIALI PER CINEMA IN VENETO E ACCORPAMENTO DELLE COMMISSIONI CINEMA VENETE

 

Promuovere la cultura veneta significa anche investire nel settore cinematografico. Questa industria non solo può portare innovazione e lavoro, ma partecipare ad un più ampio progetto di valorizzazione della cultura veneta, del Veneto e dei suoi talenti più creativi. 

Dobbiamo investire maggiormente in questi talenti. La regione dovrebbe adoperarsi per disporre fondi e investimenti per prodotti cinematografici in lingua e sul Veneto, sopratutto sul comparto amatoriale e giovane.

Abbiamo la fortuna di ospitare uno dei maggiori festival cinematografici del mondo. Sfruttare meglio questa manifestazione promuovendo una sezione specifica per prodotti specifici del Veneto può rappresentare un volano fondamentale per l'industria cinematografica veneta e l'indotto ad essa collegata.

Accorpare tutte le film commissions provinciali alla Veneto Film Commission, in modo da poter avere un ente di distribuzione dei fondi a cui fare riferimento, vincolando almeno una parte dei fondi a produzioni sul Veneto o in Veneto.

 
Leggi tutto...

# 603 - CONVERTIRE LA P.A. VENETA ALL’OPEN SOURCE

 

Una particolare attenzione potrebbe fare una differenza sostanziale nello sviluppo del settore software, specialmente per quanto riguarda quello open source. Un settore ad alta innovazione e in rapida espansione. Il Veneto potrebbe fare molto per promuoverlo, concentrandosi in primo luogo sulla promozione di pratiche che incrementino il mercato per le competenza legate ai software open source.

Il modo più semplice di farlo sarebbe quello di sostituire progressivamente i sistemi informatici di tutte le istituzioni pubbliche con software open source. Ciò creerebbe nuove opportunità per gli sviluppatori Veneti che risulterebbero essenziali per questo passaggio (aumentando le competenze relativo a questo settore) e stimolerebbe anche lo sviluppo e la promozione di queste competenze nel settore privato.

Il Veneto può divenire leader nel campo del software open source e le istituzioni potrebbero stimolare questo nuovo ruolo di leadership.

 
Leggi tutto...

# 605 - UNA STRATEGIA DI SVILUPPO BASATA SU SPECIALIZZAZIONE, INNOVAZIONE ED EDUCAZIONE

 

Il Veneto dovrebbe seguire una strategia di "specializzazione intelligente". Ciò significa cercare di identificare aree specializzate dove il Veneto ha alte competenze e know-how, producendo quindi imprese sempre più innovative.  

Questa strategia deve quindi prevedere un'attenzione particolare da parte dell'amministrazione pubblica verso settori chiave dell'economia veneta. Ci sono molti strumenti possibili per promuovere questo tipo di specializazione e innovazione come, ad esempio, promuovere collegamenti efficaci tra piccole imprese e università.

Una cosa altamente efficace che il Veneto può fare è quella di includere l'educazione alla progettazione nel cuore dei curriculum scolastici. Un nuovo e innovativo approccio educativo alla progettualità (in termini molto semplici, guardare come le cose funzionano e cercare di capire come si possono migliorare per le persone che ne hanno bisogno) crea la capacità di sviluppare una specializzazione intelligente. Una disciplina a cui tutti gli alunni Veneti dovrebbero essere esposti durante la loro intera carriera scolastica. Questo approccio ha il potenziale di aiutare intere generazioni di cittadini a diventare più analitiche, innovative e adattabili in un mondo che cambia.

 
Leggi tutto...

# 010 - CREARE UNA SCUOLA NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE DEDICATA ALL'INNOVAZIONE DEMOCRATICA E ALLA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA

 

Il Veneto dovrebbe guardare al futuro e creare un sistema veramente innovativo di democrazia diretta. Dovrebbe cominciare fondando una scuola nazionale di amministrazione dedicata allo studio delle riforme possibili nella direzione di una maggiore democrazia - una scuola di democrazia - ma dovrebbe anche essere finanziata per funzionare come corpo facilitatore.

Dovrebbe avere dipendenti capaci di organizzare e gestire mini public, bilanci partecipativi, assemblee civiche, e così via. Dovrebbe anche avere un ruolo di consulenza per quanto riguarda forme di comunicazione pubblica efficace, buone pratiche nella consultazione e buone pratiche democratiche in generale. 

 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS