×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 440

MODERATI! In evidenza

 

Cognome: Bozza

Nome: Santino

Professione: consigliere regionale del Veneto con la Lega Nord (iscritto dal 1992)

Attualmente: candidato di Progetto Veneto Autonomo con Alessandra Moretti e il PD

La squadra del principale partito di centrosinistra ha recentemente ufficializzato l'accordo con un signore il cui principale motivo di fama è dichiarare fiero ai media che: “Gay è una parola inglese, io li chiamo culattoni. Sono diversi. Purtroppo esistono, sono malati. E se avessi avuto un figlio gay lo avrei curato, lo avrei portato anche a donne personalmente. Se avessi avuto una figlia donna avrei fatto la stessa cosa, le avrei insegnato l’educazione sessuale”.

Come si può dire di essere un partito a favore dell'estensione dei diritti civili quando all'atto pratico si fanno accordi con gente del genere?

Ti piace SANCA VENETA? Vuoi aiutarci? 

Come si può voler essere il vento del cambiamento quando si intende cambiare il Veneto con le stesse identiche persone che lo hanno governato fino ad oggi?

Ci sarebbe piaciuto scrivere un articolo in merito ma il problema è talmente palese e imbarazzante che pare fuori luogo dire più di queste brevi righe.

Forse qualcuno nella fretta di stringere alleanze ha confuso l'approccio socialista con quello nazionalsocialista.

Spiace notare come per convenienza burocratica e con la speranza di vincere le elezioni, il nuovo centrosinistra somigli oggi un po' di più alla vecchia destra.

 

Michele Bodo



Per approfondire:

Espresso - "Io li chiamo culattoni"

Santino Bozza in Consiglio Regionale

Il Mattino - Padrin con Tosi e Bozza con Moretti. I trucchi per non raccogliere le firme.

Ultima modifica ilMartedì, 23 Giugno 2015 00:57