Il Paraculismo degli "intelligenti" sulla Scozia

 

La schizofrenia delle elite cultural-intellettuali italiane ha raggiunto un nuovo traguardo. 

La Scozia ha votato in modo compatto per rimanere nell’Unione Europea. Un voto in linea con il programma del partito nazionale scozzese, che da decenni combatte per l’indipendenza della Scozia in Europa.

 

Dopo aver osteggiato, ostracizzato e ostacolato i processi di autodeterminazione in Europa, oggi l’intellighenzia italiana si schiera solidamente per l’indipendenza in Europa della Scozia. Una posizione che Sanca Veneta ribadisce dalla sua nascita. 

Enrico Letta, in vigilia del referendum scozzese del 2014, paragonò l’indipendenza all’attentato di Sarajevo. Quello che due anni fa l’ex premier definiva “populismo istituzionale”, è oggi il faro dell’Europa e dell’europeismo. 

Tutto questo tralasciando i commenti sull’opportunità di restringere il diritto di voto dei cittadini, a dimostrazione dell’elitismo di chi apprezza la democrazia quando la cittadinanza “vota nel modo giusto”. Un dato è comunque chiaro: l’indipendentismo, odiato fino al 24 giugno 2016, è ora la salvezza dell'unità europea. Le nazioni senza stato diventano improvvisamente europee, ora che conviene. 

Crediamo che questo piu di altri episodi dimostri l'ipocrisia dell'intellighienza italiana. Ci chiediamo quindi: Varrà questa stessa riflessione per Catalogna e Paesi Baschi? E per Veneto e Sardegna? Abbiamo i nostri dubbi a riguardo. Sospettiamo che lo stesso concetto di un referendum sull'indipendenza di comunità all'interno della penisola italica sia demonizzato da chi venera, teologicamente, una carta costituzionale talvolta nemica delle libertà, piu che promotrice.

Ci auguriamo comunque che anche il “partito degli intelligenti” italiano esca dalla sua follia risorgimentale. Abbandoni i propri fantasmi e si unisca a ciò che Sanca Veneta ripete da anni: l’Europa unita è l’Europa delle comunità autodeterminate. Quella che rispetta i diritti, in testa quello di autodeterminazione, delle comunità che la compongono.

Nella seduta odierna del Parlamento Europeo, Alyn Smith, uno degli ipotetici attentatori di Sarajevo, deputato europeo dell'SNP all'interno di EFA (chi cui Sanca Veneta fa parte della sua formazione giovanile) afferma: 

Voglio che il mio paese sia internazionalista, solidale, ecologico, giusto ed Europeo! [...] La Scozia non vi ha deluso, ora non deludete voi la Scozia"

 

 

Ultima modifica ilLunedì, 04 Luglio 2016 09:45

Bio

Laureando in Lingua Araba e Turca alla SOAS (School of Oriental and African Studies).

Contemporaneamente attivo nel Settore Alberghiero.

In passato Volontario per diverse associazioni venete (settore terza età e disabilità) e collaboratore per alcune Riviste Online.

Passioni

Viaggi, Lingue, Geopolitica ed Economia.

Luoghi

Momentaneamente vive a Londra.

In passato ho vissuto tra Vicenza, il nord della Francia, Bergamo e Venezia.

Altro in questa categoria: « Voi tornar casa! All'alba di Brexit »