Cara Sinistra Veneta

 

La verità è che questo referendum dovevamo proporlo noi.

Non sono parole nostre, ma di un [amico prima di tutto] dirigente veneto di un partito di sinistra.

Quando analizziamo il concetto di Autogoverno, ci soffermiamo sul fatto che le rivendicazioni localiste devono essere sostenute dai movimenti progressisti, sia nelle istanze identitarie, sia in quelle amministrative, poiché si tratta di richieste di tutela e di opportunità per le comunità di agire attivamente sulle politiche del proprio territorio: niente che richiami la destra, nemmeno a volerlo.

Cosa succede invece alla sinistra Veneta?

 

Per chi la guarda fuori dalla contrapposizione politica [che interessa più gli addetti ai lavori] la lettura è che:
Non si sia interessati a modificare e migliorare la struttura amministrativa del Veneto.
Si ritenga inutile la richiesta di poter gestire parte del residuo fiscale per migliorare i servizi erogati.
Si approvino i continui tagli dei trasferimenti ai comuni da parte del governo centrale.
Si imputino alla classe dirigente locale tutte le responsabilità di malagestioni, senza considerare che le leggi [e pure diversi attori], che permettono che continui così, vengono scritte in Parlamento.
Si compari la richiesta di Autonomia a Egoismo.

La riflessione che vorremmo fosse fatta è se valga la pena abdicare a un tema di sinistra solamente perché lo tratta, male per giunta, la destra o se sia arrivato il momento di diventare protagonisti di una rivoluzione politica giusta e al servizio del cittadino.

Chiuderemo con un'altra citazione, di un altro dirigente veneto di partito di sinistra:

Come possiamo parlare alla nostra gente di questi temi?.

La risposta è solo una: iniziare a farlo :)

 
Ultima modifica ilGiovedì, 28 Settembre 2017 13:35
Matteo Visonà Dalla Pozza

Bio
Laureato in Lingue e Letteratura Turca, vive a Venezia, lavora nel campo del Turismo e si occupa di tematiche Indipendentiste legate alla sinistra.

Ha particolare propensioni alla Linguistica e alla Grafica, benché non professioniste. Si è occupato di organizzazione sportiva e ha vissuto a Londra, Istanbul e Ankara.

Ama
Cani, Gatti, Galline, Storia, Arte, Venezia, Veneto, Grafica, Social Network.

Odia
Caccia, il Cinovenetismo, le cose Raffazzonate, il Razzismo.

Motto
No ghe xe Solusion sensa Liberasion!

Sito web: www.cp11a.com