Parchi regionali

 

Crediamo che i parchi naturali siano istituzioni di grande importanza. Essi infatti, offrono grandi opportunità di sviluppo dei territori più periferici del Veneto, soprattutto attraverso il turismo, e permettono di salvaguardare lo straordinario patrimonio culturale, paesaggistico e naturale che esiste nei nostri territori. Per questo motivo, crediamo che sia necessario puntare all’istituzione di nuovi parchi sul territorio regionale, in particolare nelle aree di pianura e collina più minacciate dalla cementificazione.

Parchi e Territorio

Riconosciamo che l’istituzione di questi enti finisce spesso per togliere agli abitanti dei territori coinvolti il controllo del territorio che abitano ogni giorno, costringendoli spesso a confrontarsi con scelte prese in territori lontani e da persone che conoscono la realtà locale solo in astratto. In Veneto esiste tuttavia un modello che ha saputo conciliare gli obbiettivi di tutela dell’ente parco e il controllo dei cittadini sul proprio territorio. È quello del Parco Naturale Regionale delle Dolomiti d’Ampezzo. Situato a nord del comune di Cortina, questo parco è stato ufficialmente istituito nel 1990 con il consenso dell'Assemblea generale dei Regolieri ed è stato affidato in gestione dalla Regione Veneto alla Comunanza delle Regole d'Ampezzo. Negli anni successivi è stato considerato un esempio eccellente di gestione di un ente parco, catturando anche l’interesse di molti studiosi del settore. Crediamo che, nell’ottica di un rilancio della forma di governo vicinale che auspichiamo in tutto il territorio veneto, questo sia il modello a cui dovrebbero rifarsi tutti i Parchi Naturali Regionali.

 

Log In or Sign Up

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?